• 388.4475050 - info@vaiasalento.it
Home / Blog / Blog di Redazione / Itenerario per chi soggiorna presso appartamenti Torre dell’Orso

Itenerario per chi soggiorna presso appartamenti Torre dell’Orso

Itenerario per chi soggiorna presso appartamenti Torre dell’Orso

Un itenerario per chi soggiorna presso appartamenti Torre dell’Orso

Chi è in vacanza presso appartamenti Torre dell’Orso non può sottrarsi all’incantevole spettacolo naturale di riflessi e colori della Cava di Bauxite, una originale proposta per una escursione che rivela una dei gioielli naturali più singolari e cromaticamente spettacolari di questo lembo di Salento

Situata nei pressi di Otranto, a circa 15km di distanza da chi soggiorna in appartamenti Torre Dell’Orso, la cava di bauxite è l’esempio lampante di  come la natura abbia ripreso possesso di ciò che le è sempre appartenuto e che le era stato sottratto per mano d’uomo, riuscendo in tale processo di riconquista a riaffermare anche la sua inarrivabile sapienza estetica.

Nel 1940 era iniziata a Otranto l’estrazione di bauxite, un minerale impiegato per la produzione di alluminio, terminata poi nel 1976. Nel corso del tempo, per via delle infiltrazioni d’acqua provenienti dalle falde presenti nella zona, si è venuto a formare un laghetto verde smeraldo. Il colore dell’acqua crea un incantevole contrasto con le pareti della cava che brillano di un rosso intenso.

Il verde della vegetazione circostante incornicia il tutto definendo i tratti di un’area di interesse paesaggistico e ambientale che merita di essere ammirata almeno una volta nella vita come una preziosa scoperta, accanto alle meravigliose spiagge e al meraviglioso mare del Salento.

La miniera non è stata ancora sottoposta a nessun recupero ambientale e l’acqua che si è insediata all’interno ha dato vita ad un nuovo ecosistema in maniera del tutto naturale, spontanea..lì dove l’uomo era intervenuto per trarne i suoi interessi.

Arrivarci è molto semplice. Per chi soggiorna in appartamenti Torre dell’Orso  basta procedere in auto verso Otranto, fino al faro della rinomata Punta Palascìa e poi da lì per un brevissimo tratto a piedi, fin dove è possibile scorgere e ammirare così tanto splendore.

#vaiasalento

Autore

redazione. .

Commenti (0)

Nuovo Commento